VIDEO

LO STIVALE

feat. Daniele Di Bonaventura - Macerata - Arena Sferistereo - 2013

NAVEGAR é PRECISO

cd Video Promo - 2012

SPAZIO LE ARTI

Trio Promo - 2015

ROSA BRANCA

Bari - Teatro Forma - "Tenco Ascolta" - 2012

LOCUS FESTIVAL PROMO

Locus Festival 2013 - Video Promo

CORACAO VAGABUNDO

Videoclip - a Caetano Veloso cover - trio

MUSIC

foto di Raffaele Fiantanese - 2012

FRANCESCO PADRE

Videoclip - 2014

La storia: Nel 1994 il peschereccio "Francesco Padre" si allontana dalla capiteneria di porto Molfettese per una battuta di pesca. In quel periodo è in corso l'operazione sharp-guard condotta dalla NATO. Il peschereccio affonda in misteriose circostanze. Sul suo relitto sono chiari i segni di un bombardamento. Le navi della NATO circondano il relitto lasciando che affondi, insieme ai corpi dei cinque marinai e del loro cane Leone. Insieme ai corpi spariscono dalle capitanerie di porto documenti e filmati. Si apre una vicenda politica internazionale ancora irrisolta. A combattere per ottenere giustizia rimangono 5 famiglie senza più padri, mariti, figli investiti peraltro dall'onta di uno Stato che per difendere gli interessi della NATO cerca inutilmente di dimostrare che il peschereccio trasportava armi e oppone il segreto di Stato. Non bastano 20 anni a risolvere la vicenda e l'informazione sull'accaduto è inesistente. Coloro i quali si interessano della vicenda vengono minacciati con attività intimidatoria e i media respingono spesso l'accesso dell'informazione nei circuiti nazionali. Si prova allora con una canzone e un videoclip a raccontare questa vicenda ma non va tanto diversamente. Si continua a credere che "il mare si può chiudere e aprire ma non può seppellire" a credere che "una barca si può allontanare ma l'amore non può naufragare, che il ricordo tende a galleggiare, che il pensiero non lo puoi affondare".